Comune di Gropello Cairoli

Comune di Gropello Cairoli - Via Libertà, 47 - 27027 Gropello Cairoli (PV) - Tel. 0382 815233 - Fax 0382 815031

Ufficio Affari generali e Servizi alla persona

Email: segreteria@comune.gropellocairoli.pv.it

PEC: gropellocairoli@pec.comune.gropellocairoli.pv.it

 

Responsabile del Servizio:

Segretario Com.le  dott.ssa Elisabeth Nosotti

 

Personale:

Responsabile dell’Ufficio: Strada Morena

Amministrativo: Bisco Marina

Messo Notificatore: Sig. Boi Marco

 

Orari di apertura al pubblico:

Lunedì                                                          10,00 – 14,00
Martedì/Mercoledì/Giovedì/Venerdì                   9,00 – 12,30
Sabato                                                           9,00 – 12,00
 

Affari generali:

Albo Comunale e Notifiche

Protocollo e Segreteria Sindaco

 

Servizi alla Persona:

Assessore di riferimento Sig.ra Tatiana De Nisco

Assistente Sociale del Comune-Piano di Zona tel. 0382 995629

 

Convenzione Nazionale dei diritti sull’infanzia approvata nel 1989:

Il diritto all’uguaglianza ed alla protezione dalla discriminazione, senza distinzione di razza, religione, luogo di nascita e sesso. Il diritto ad un nome ed a una cittadinanza.

  • Il diritto all'uguaglianza e alla protezione dalla discriminazione, senza distinzione di razza, religione, luogo di nascita e sesso
  • il diritto a un nome e a una cittadinanza
  • Il diritto alla salute
  • Il diritto all’istruzione ed alla formazione
  • Il diritto al tempo libero, al gioco ed allo svago
  • Il diritto all’informazione, alla partecipazione, ad essere ascoltati ed a riunirsi
  • Il diritto alla privacy ed a crescere in uno spirito di uguaglianza e di pace
  • Il diritto di aiuti immediati in caso di catastrofi ed in caso di emergenza, come pure alla protezione contro la violenza
  • Il diritto alla famiglia ed a una casa sicura
  • Il diritto all’assistenza sanitaria.
Nel sistema delle politiche sociali che promana principalmente dalla Legge n. 328/2000 i Comuni, ai sensi dell’art. 6 di quest’ultima, hanno la primaria titolarità degli interventi sociali a livello locale. Ad essi spettano i seguenti compiti: programmazione – progettazione – realizzazione del sistema locale dei servizi a rete, indicazione delle priorità e dei settori di innovazione attraverso la concertazione delle risorse umane.
Il Servizio svolge funzioni sociali ed educative e comprende le seguenti aree:

Modulistica per Area Minori:

 Modulistica per Volontariato e Associazioni:

 

Area istruzione, sport e tempo libero:

L’erogazione dei servizi è subordinata alla presentazione del modello ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Il valore monetario dell’ISEE è suddiviso per il numero dei componenti il nucleo famigliare, secondo una scala di equivalenza prefissata dalla legge, così da tener conto della reale capacità reddituale del richiedente e della propria famiglia. L’ISEE ha durata annuale, è unico per ciascun componente del nucleo famigliare e vale per tutte le prestazioni sociali agevolate che si possono richiedere. Delibera C.C. n. 7 del 22/03/2007.

 

Minimo Vitale:

Per minimo vitale si intende la soglia di natura economica al di sotto del quale l’individuo ed il suo nucleo famigliare non dispongono di risorse finanziarie per i più elementari bisogni del vivere quotidiano. Per beneficiare degli aiuti di carattere economico relativi al “minimo vitale” (integrazione pagamenti affitto, elettricità, gas, acqua, tarsu e ticket sanitari) occorre essere residenti da alimeno 2 anni ed essere privi di reddito, ovvero disporre di un reddito che, tenuto conto di qualsiasi emolumento, a qualsiasi titolo percepito e da chiunque erogato, non sia superiore alla soglia del minimo vitale, fissata nell’ammontare della pensione minima Inps da aggiornarsi annualmente secondo l’indice Istat. Delibera G.C. n. 79 del 12/04/2007.

 

La richiesta va inoltrata all’Ufficio Servizi alla Persona del Comune.

 


Credits: AIT